An Innovation Odyssey Odissea homeRicerca di storie
Tema: Lo scopo del progetto è quello di creare un sito web per la didattica, utilizzato e gestito dalle scuole della rete Re.S.Mo. e di rendere operativi gruppi di lavoro permanenti, diversificati per ordine di scuola e in verticale per azioni di continuità.
Laboratorio Re.S.Mo.
Storia 3

6-18 anni
Reti di Scuole
Personal computer, apparecchiature wireless
Laboratorio Re.S.Mo. Una panoramica della Rete di Scuole del Monferrato

Laura Ombra è uno degli insegnanti responsabili di questa iniziativa e come tale ha deciso di far partecipare tutte le fasce di scuola dell'obbligo, dalla scuola dell'infanzia al primo anno di scuola superiore, per ognuna delle istituzioni che hanno partecipato al Bando CRT per la rete Re.S.Mo. Questo ha permesso di porre le basi per un proficuo lavoro di gruppo successivo.

L'esigenza emersa dal gruppo di uniformare le competenze dei docenti della rete Re.S.Mo. ha indotto la necessità di creare momenti operativi per acquisire nuove conoscenze e per approfondire quelle pregresse rispetto all'uso consapevole delle TIC. Sono stati quindi previsti una serie di corsi tecnici e metodologici, seguiti da gruppi di lavoro che hanno prodotto in modo cooperativo unità didattiche, prodotti multimediali, ipertesti, batterie di questionari disciplinari e non da mettere in rete a disposizione di tutti.

Nei gruppi di lavoro gli insegnanti progettano per gli studenti e operano con gli studenti; gli studenti collaborano alla realizzazione di un progetto e/o fungono da tutor esperti in continuità con allievi della fascia scolare più bassa. Tutti utilizzano le TIC per produrre la documentazione, secondo gli standard adottati dal gruppo, da pubblicare sul web.

La formazione ha riguardato:
  • Metodologia didattica (Feuerstein - Costruttivismo, Mappe concettuali)
  • Aspetti tecnologici (programmazione, pacchetti per la multimedialità e il web, grafica e animazione, acquisizione e trattamento video)
Importante è inoltre l'aspetto della documentazione di qualità che si è cercato di produrre per ogni attività, ai fini di creare una "memoria storica" dei percorsi costruiti, che sarà anche di utile supporto per eventuali interventi formativi a cascata. Si è quindi cominciato a realizzare un archivio di esperienze in rete che potranno eventualmente essere duplicate su dvd per gli insegnanti interessati che ne faranno richiesta.

Le finalità perseguite sono dal progetto sono:
  • Far diventare la qualità uno stile di comportamento;
  • Affrontare un lavoro in ambiente cooperativo;
  • Ampliare le proprie competenze adattandole alle esigenze del progetto;
  • Potenziare l'integrazione di competenze diverse nell'ambito più generale dell'analisi di materiali proposti, possibilità offerte e strumenti di valutazione diversi da mettere a confronto.
E gli obiettivi che si è cercato di raggiungere sono:
  • Acquisire capacità di cooperare in ambiti diversi;
  • Acquisire le conoscenze di base in ambiti correlati a quello di appartenenza;
  • Acquisire competenza nel costruire e/o scegliere l'elemento opportuno;
  • Acquisire esperienza nel costruirsi competenze operative;
  • Acquisire competenza nell'integrare conoscenze diverse;
  • Acquisire competenza nel documentare un processo in qualità.
Il contesto locale in cui opera la Re.S.Mo. è quella piccola città di poco più di 30.000 abitanti, con un grosso distretto periferico sparso sulle colline. I laboratori degli istituti interessati sono ben attrezzati e permettono di interessare e quindi far lavorare al meglio gli studenti, cercando di ottenere tutto ciò che si può a scuola, visto che molti di loro sono pendolari e che in genere l'impegno di studio a casa diventa sempre minore di anno in anno.

Come dice la stessa Laura Ombra, il cui entusiasmo la porta a cercare di sfruttare tutte le opportunità per rendere più interessante la vita a scuola ("anche se il tempo non basta mai"), le occasioni per riflettere sul lavoro svolto non sono mancate, da una parte la difficoltà nel trovare la giusta misura nel prodotto da pubblicare ed anche il fatto che l'insegnante tende sempre a "correggere" il lavoro dei propri studenti, cambiandone a volte il significato originario.

Altre storie Il contenuto della pagina alla quale state per accedere in lingua inglese

Intel® in Education



Intel® in Education Odissea home Ricerca di storie Il contenuto della pagina alla quale state per accedere in lingua inglese